seguici su Linkedin


 27 aprile 2021

Microsoft 365 è l'obiettivo numero uno per i criminali informatici. Se l'Exchange Online Protection (EOL) è sufficiente per rilevare le minacce conosciute, è quanto mai necessaria una protezione aggiuntiva.

I 4 requisiti chiave per una moderna soluzione di sicurezza della posta di Microsoft 365

Provisioning veloce
Il provisioning delle licenze e l'onboarding dei clienti dovrebbero essere veloci, indolori e scalabili
Protezione avanzata
Il blocco delle minacce avanzate richiede una tecnologia predittiva che impari dall'esperienze passate
Bassa manutenzione
L'obiettivo è concentrarsi di meno sulla manutenzione e di più sulla crescita del business
Contrastare i problemi
La mitigazione delle minacce dovrebbe richiedere poche o nulle risorse informatiche

Le 4 cose da considerare quando scegli una soluzione di protezione della posta

La soluzione dovrebbe completare e stratificarsi efficacemente con l'EOP, aumentando piuttosto che disabilitando la protezione nativa
La facilità di configurazione e manutenzione è fondamentale per distribuire rapidamente una soluzione. Dopo averla impostata si può dimenticarla
La soluzione dovrebbe richiedere poca o nessuna formazione, liberando risorse amministrative e preservando l'esperienza di Microsoft Outlook
Le minacce email sofisticate richiedono una soluzione avanzata che rilevi le minacce sconosciute e gli attacchi altamente mirati
La soluzione di Vade è facile da installare (non è richiesta nessuna modifica al parametro MX) e è facile da usare (nessuna quarantena esterna), grazie alla sua integrazione nativa, via API, con Office 365. Si sovrappone inoltre alla protezione di Microsoft EOP. Gli utenti continuano a lavorare con la solita interfaccia, sfruttando anche l'analisi e il controllo della posta interna.

Per saperne di più su Vade per Microsoft 365 clicca qui