Sito econnet



 19 gennaio 2021

Vade Secure: come difendersi dalle truffe

Il PHISHING è uno dei tanti problemi, sempre più attuali, che dobbiamo affrontare e cercare di risolvere in un percorso di resilienza consapevole. Esaminiamo qualche caso attuale.
  • PHISHING durante l'emergenza Covid-19

    Nelle ultime festività natalizie, segnate dalle difficoltà legate al Covid-19, molti hanno preferito l'e-commerce allo shopping tradizionale. L'aumento delle transazioni si è dimostrato così una ghiotta occasione per i pirati informatici. Sono state messe a punto nuove strategie, con truffe e raggiri, per carpire le informazioni personali dei numerosi utenti della rete.

    L'ultimo caso è stata una campagna di phishing che ha utilizzato dei messaggi che simulano di provenire da Amazon. I messaggi recitano testi simili a questo:

    Secondo avviso: il tuo regalo di Amazon Prime è stato confermato.
    Puoi ritirare i tuoi regali qui.


    Nella schermata che si apre, cliccando sul link, viene chiesto alle vittime di digitare gli estremi della propria carta di credito.

  • PHISHING: le immagini come elemento di legittimità

    Le e-mail di phishing che impersonano marchi famosi come Amazon, Microsoft o Paypal necessitano di contenuti visivi per avere successo. I loghi dei marchi e le immagini colorate inserite forniscono al destinatario un segnale visivo che l'email è innocua e legittima.

    Le immagini non si limitano però ad aggiungere un elemento visivo di legittimità ad e-mail altrimenti riconosciute fraudolente. Rendono anche il lavoro di filtraggio delle e-mail molto più difficile. Lo spam di immagini è sempre stato un metodo molto diffuso per aggirare l'analisi del contenuto testuale. In questo caso non esiste alcun contenuto rilevante che possa essere estratto dalle parti dell'e-mail di testo, poiché questo è inserito nell'immagine.

Vade Secure è in grado di contrastare questi fenomeni più efficacemente!


Approfondimento Blog Vade Secure

Richiesta offerta Vade Secure