seguici su Linkedin


 4 novembre 2021

Il 91% degli attacchi informatici inizia con un mail...

... e Microsoft rappresenta un obiettivo primario per gli hacker con i quasi 260 milioni di utenti aziendali attivi. Tutto ciò che un hacker deve fare è registrarsi un account Microsoft 365 e testare il suo attacco fino a quando non è in grado di forzare le difese di Microsoft, per poi iniziare a prendere di mira i suoi 260 milioni di bersagli.

La raccolta delle credenziali di Microsoft 365 non riguarda solo la posta elettronica. M365 è una piattaforma di posta elettronica e produttività basata sul cloud e, grazie al Single Sign On (SSO), le credenziali di Microsoft 365 forniscono un unico punto di ingresso all'intera suite.
Microsoft 365 contiene un elenco sempre crescente di applicazioni, che contengono ciascuna dati aziendali sensibili e file: OneDrive, SharePoint, Skype e altro ancora.

     Phishing e Spear Phishing

Il phishing di Microsoft è solo il primo passo di un attacco multifase. Sempre più spesso l'uso di account Microsoft 365 compromessi permette di condurre ulteriori attacchi, tra cui lo spear phishing di colleghi o partner commerciali. L'uso di account legittimi, anche se compromessi, rende questi attacchi molto più difficili da rilevare.

Vade per Microsoft 365 blocca gli attacchi fin dalla prima e-mail, grazie al motore di filtro comportamentale che sfrutta regole euristiche e tecnologie di Intelligenza Artificiale (AI).

     Una difesa predittiva nativa basata su API per M365

Mentre le funzionalità di sicurezza di Microsoft 365 (ad esempio EOP) catturano la maggior parte dello spam e delle minacce note, le organizzazioni hanno bisogno di una protezione aggiuntiva contro le minacce sconosciute e dinamiche.

L'Intelligenza artificiale di VADE per rilevare gli attacchi mirati sconosciuti

  • Anti-Phishing polimorfico
  • Banner-Based Anti-Spear Phishing
  • Anti-Malware basato sul comportamento
  • Protezione dalle minacce interne

... sono solo alcune delle protezioni messe in campo da VADE !!!

Registrati al webinar di venerdì 12 novembre,
e scopri perché gli MSP scelgono Vade per la protezione dalle minacce di M365

Registrati al WEBINAR